Turismo Home Video Galleria fotografica Invio cartolina Form di contatto Documenti online  
 
Toponimi
Borgnone
 
Forme documentarie (scelta)
 
1412    comunitatum vallim et locorum plebis locarni videlicet Centuvallium, ossorni, intragne, borgioni [sic] et gambarogni… locorum centum vallium, ossorni, Intragne, borgnoni et Gabaragni [sic]
1596    Camédum, Borgnonum
1602    Eccl.a Viceparr.lis S. Mariae de Borgnono
 
L’attestazione 1364 Brugnono (DSS), riportata senza indicazioni della fonte documentaria, non ha potuto essere verificata.
 
Al comune di Borgnone, con le frazioni Càmedo, Costa e Lionza, si è soliti dare il nome Quattro Terre di Solivo o Terre di Solivo.
 
Spiegazione
Il toponimo Borgnone, con il suffisso accrescitivo italoromanzio –one, si collega al sostantivo dialettale bòrgna, bòrgn “protuberanza, eccrescenza, bernoccolo” in riferimento alla forma del terreno (Gualzata 1924: 41 e 1926: 74; VSI II, 730s; cf. Petrini 1989: 82 e 1997: 55). La voce bòrgna, bòrgn risale a un tema prelatino bornj, riconoscibile nell’italiano bernoccolo, ed è presente pure nei grigioni di lingua romancia (RN II, 47) e in Francia.

 

Intragna
 
Forme documentarie (scelta)
 
1272        locorum de gulino et Intranea
1335        Comune de Intragnia
1412        Comunitatum vallium et locorum plebis locarni videlicet Centumvallium, ossorni, intragne, borgioni [sic] et gambarogni
1417        Petrus fi. q.m. Mineti dicti cereti de Intragna
1420        et honinum de Intranea
1530        inter... comune et homines de gulino intragnia et verdaxio
1591    sopra una collina vi un’altra Villa chiamata Intragno
 
 
Interpretazioni esistenti
 
Gualzata discute l’etimologia di GLS II (1904) che fa derivare Intragna direttamente da inter amnes “tra (due) fiumi”, in questo caso l’Isorno e la Melezza. A suo parere “la fonetica scarta in modo assoluto questa congettura” e –ágna potrebbe venire tutt’al più da un *amnia (per amnes), forma che non sarebbe documentata. Egli propone invece una formazione con la preposizione inter (o intra) e il suffisso latino –anea (sic; cf. napoletano entragne, siciliano ntragnii “intestini, interiora di animali”).
Keller ripropone la tesi messa in discussione da Gualzata, cioè Intragna come derivato da inter + amnia. Glättli documenta poi la forma amnia per amnes: nell’Itinerarium Antonini (ca. 300 d. C.) la città di Terni è indicata come Interamnia civitas.
 
Valutazione
 
La proposta di Gualzata è da scartare. Il tipo lessicale menzionato (napoletano entragne ecc., cf. anche spagnolo entrañas, antico francese entraignes “intestini” < latino classico interānea) è frequente ma non è motivo di denominazione toponomastica.
Il latino amnis si trova nell’espressione inter amnes “tra i fiumi”, diventata Interamna, poi Interamnia (Interanmum e Interamnium). La forma amnia è documentata per i nomi delle città italiane di Teramo e di Terni, che continuano entrambe il nome classico Interamna, poi Interamnia.
 
Conclusione
 
Il toponimo Intragna è composto dalla preposizione latina inter “tra, fra, in mezzo a” e dal sostantivo latino amnes, plurale di amnis “corso d’acqua, fiume”, poi evoluto in Interamna, Interamnia e in fine Intragna. Questa spiegazione è motivata anche dalla collocazione geografica del comune: Intragna è situato in prossimità del punto d’incontro dei fiumi Isorno e Melezza.
Palagnedra
 
Forme documentarie (scelta)
 
1379    ecclesiam s.ti Michaelis de Pallagnidrio de Centumvallibus
1591    villa di Palegnedri
1596    Palagnedra, Bordelli, Rasa
1602    eccl.a S.ti Michaeli de Palagnedra
1617    Huomini della terra di Pallagnedra de Centovalli
1628    Santo Michele a Palagnedra
1711    terra di Palagniedra de Centovalli
 
Interpretazioni esistenti
 
Salivioni (1901a: 88s) vede nel toponimo Palagnedra un nome formato dalla preposizione articolata e aprostrofata pal- “per la” e dal radicale –agnèdra. Il radicale rinvierebbe al sostantivo latino alnus “alno, ontano”, attraverso il sostantivo latino *alneus con evoluzione in *aneu (cf. REW, 375; Gualzata 1924: 19). A questo verrebbe aggiunto il suffisso collettivo latino –etum (>-éto), che indica luoghi dove alberi o piante crescono in relativa quantità, e il sufficco diminutivo –ulus il cui –l- diventa –r- per dissimilazione dalla –l- di pal-: -alneu > -*aneu > -agneta “alneto, bosco di ontani”> - agneda > -agnedola > -agnedra (cf. Rohlfs III, 1085 e 1135).
È lo stesso Salvioni a premettere alla sua spiegazione qualche considerazione sull’arditezza della stessa. Gualzata (1924) è concorde.
 
Commento
 
La proposta di Salvioni va considerata troppo articolata per poter essere accolta appieno. L’origine e il significato del toponimo Palagnedra permangono ignoti.
 
 
Bibliogr.: Dizionario toponomastico dei comuni svizzeri (2005)
 
   
  Video
  Invio cartolina virtuale
  Galleria fotografica
   
   
 
Comune di Intragna - Credits
 
Cerca: